Decreto liquidità: Prestito o Sostegno?

400 MILIARDI PER LE IMPRESE, LO STATO SI FA GARANTE!

Ieri la notizia ha fatto il giro delle nostre abitazioni, il Governo ha emanato il #DecretoLiquidità, una misura importante per la nostra economia.

Chi sono gli aventi diritto?

#imprenditori, #commercianti, #artigiani, #autonomi, #export.

Il Ministero dello Sviluppo Economico si è impegnato a dare liquidità immediata alle imprese con garanzie sui prestiti e rinvio dei pagamenti.

Le garanzie del #DecretoLiquidità:

👉 garanzia al 100% per i prestiti fino a 25.000 euro, senza alcuna valutazione del merito di credito;

👉 garanzia al 100% per i prestiti fino a 800.000 euro, con la valutazione del merito di credito

👉 garanzia al 90% per i prestiti fino a 5 milioni di euro

Ritengo che la ripartenza dell’economia debba essere il primo obiettivo per uno Stato che vorrebbe dare un’opportunità di un nuovo futuro a imprenditori, commercianti, artigiani, autonomi, export dopo il black-out avvenuto a seguito del #coronavirus (#COVID-19).

Il dubbio che mi affligge resta nel fatto che lo Stato, con il Decreto Liquidità, non garantisce una liquidità a fondo perduto, bensì garantisce una copertura sui rischi su futuri prestiti che ogni soggetto con P.IVA dovrà instaurare con gli Istituti bancari e/o finanziari.

Il Presidente del Consiglio in conferenza stampa del 6 aprile ha annunciato: “…..potenzieremo lo strumento del Fondo centrale di garanzia per le Piccole e medie imprese, e poi aggiungiamo anche il finanziamento dello Stato attraverso Sace, una società che è e rimarrà nel perimetro di Cassa Depositi e Prestiti“, ha precisato che sono state varate: “importanti misure fiscali, con sospensioni di vari pagamenti, ritenute e contributi anche per i mesi di aprile e maggio“. A completare quanto illustrato sarà poi il decreto ‘Aprile’, che arriverà nel corso del mese e presenterà un approccio “articolato e sistemico per tutte le categorie in sofferenza”.

I 400 miliardi di euro, che consentiranno alle imprese del nostro Paese di avere la liquidità oggi, rappresenteranno un ulteriore debito domani visto che il denaro messo in circolazione dovrà essere restituito, in sintesi un altro debito per il soggetto richiedente.

Pensando ai danni subiti dalle imprese italiane, ritengo il Decreto Liquità non sia un vero SOSTEGNO, bensì un voler affermare la volontà di creare ulteriore DEBITO nel sistema Italia.

Share:

Author: Luca Crimi

ciao, credo nell'importanza del Gruppo, nella mia vita per tale motivo ho fatto delle scelte a difesa dell'integrità civile e morale di chi mi sta vicino e mi da sostegno. Ne vado FIERO.

Related Articles